Recensione apparsa su 

 IlSole24OreLogo

del 14 dicembre 2017

di Beniamino Piccone

 

L’analisi (mal fatta) del merito di credito, vero detonatore per le banche in crisi

 

Di recente è uscito un volume sulla vita di Amadeo Peter Giannini, fondatore di Bank of America (al momento della fondazione il nome era Bank of Italy), che oggi capitalizza circa 277 miliardi di dollari. Per avere un ordine di grandezza, Intesa Sanpaolo, la più grande banca italiana, ne vale in borsa circa 47. L’autore, Guido Crapanzano – numismatico di fama – ci guida a scoprire la vita di Giannini, il cui padre emigrò in America dall’entroterra ligure nell’Ottocento alla ricerca di miglior vita.

“Amadeo P. Giannini, il banchiere che investiva nel futuro” (Graphofeel editore), ci lascia in eredità degli insegnamenti sempiterni. Uno su tutti, la fondamentale importanza dell’analisi di merito di credito. Quando il 17 ottobre 1904 aprono gli sportelli dell’appena nata Bank of Italy, il principio cardine nell’erogazione creditizia era il seguente: la banca presta a tutti coloro che sono onesti e hanno un progetto valido.

 

< ... >

Leggi tutto l'articolo

Scarica la recensione in formato pdf

Recensione apparsa su 

 unita

del 10 maggio 2017

 

Tra spie mitra e canzonette

 

Lo Skorpion di Jimmy Fontana finito nella mani delle Br e altri bizzarri retroscena nel libro “Note segrete” di Bovi

Un libro per raccontare i retroscena inesplorati e misteriosi della musica italiana, quella degli anni ’50 e ’60 in particolare. Michele Bovi ne tratta nel bel libro Note segrete (Graphofeel edizioni, 278 pagg. 18,50 €) illustrato da decine e decine di fotografie a colori. Tante storie che lo stesso Bovi ha tracciato nelle serate di presentazione, la prima al Piper di Roma e la successiva alla Trattoria Arlati, locale storico milanese ispirato da Lucio Battisti. E anche di Battisti si tratta ampiamente nel libro...

< ... >

Leggi tutto l'articolo

Scarica la recensione in formato pdf

Recensione apparsa su 

 Schermata 2017-03-27 alle 17.30.57.png

 

pubblicata il 21 marzo 2017

 

I delitti della primavera

 

In questo bel thriller storico, che ho scoperto per caso, grazie alla generosità di mia cugina, la Firenze della fine del Quattrocento prende vita, rivelando tutta la preparazione storica e culturale di Stella Stollo, fervida lettrice di romanzi e scrittrice per pura passione.

Avete sempre sognato di incontrare Leonardo o Botticelli e di girare per le vie dell’antica Firenze, che si stacca dalle pagine dei libri di storia e diviene magicamente reale? Questo è il libro che fa per voi! Andrete al mercato a comprare i pigmenti da stendere sulla tela, respirerete l’odore acre delle taverne, parlerete di filosofia e di progresso, ammirando splendidi tessuti e gioielli alla corte di Lorenzo il Magnifico.

Sullo sfondo dei dettagli storici, ricostruiti con cura, ma non con pedanteria, l’autrice introduce diversi personaggi inventati (come ad esempio Simonetta, musa ed amore di Botticelli, o Ginevra, esperta in rimedi naturali e per questo accusata di stregoneria), delineando una storia accattivante, anche se a tratti estremamente cruda.

< ... >

Leggi tutto l'articolo

Scarica la recensione in formato pdf  

Graphofeed

Per raggiungerci

HomeTrailer

Il Barone dell'Alba

Le Chajim - Alla vita

Social Mum

Vai all'inizio della pagina