Recensione di Maurizio Carvigno apparsa su 

 Schermata 2017-03-01 alle 11.56.39.png

 

pubblicata il 13 dicembre 2016

Lo scrittore non ha fame. L’ultimo romanzo di Maria Letizia Putti

“Sono sbalordita. Farei a meno di andare al lavoro per avere tempo da dedicare alla lettura. C’è un tesoro nelle novelle”.

Una sera come tante in una bella casa di Orvieto, un luogo straordinario dove arte e paesaggio hanno da secoli stretto un’alleanza segreta e infinita. Claudia ha appena finito di leggere i racconti che suo marito, a sua insaputa, ha scritto ed è letteralmente entusiasta. Di libri se ne intende per questo consiglia ad Andrea di far leggere quei racconti a qualche editore e prima di un bacio gli dice semplicemente “pensaci”.

Andrea Visconti, un lavoro alla Biblioteca Nazionale di Roma, una passione per la musica, una bella e numerosa famiglia, a tempo perso scrive, lo fa sul treno, quello che quotidianamente prende per andare e tornare dalla capitale. Sul quel mezzo, che sa di antico e moderno, che attraversa dondolando placido panorami sempre uguali e al tempo stesso magicamente diversi, Andrea, come un attento fotografo, osserva i viaggiatori, scruta i loro volti, indovina le storie che si celano dietro atteggiamenti apparentemente ripetitivi e, infine, scrive, eternando su fogli volanti le sue sensazioni, le sue immagini, le sue verità. Sulle prime l’esortazione di sua moglie a pubblicare quanto scritto, un romanzo e numerosi racconti, rimane confinata nel medesimo cassetto dove sono racchiusi quei fogli sparsi, poi, però, quel cassetto Andrea lo apre e prova a far leggere tutto a un editore, un piccolo ma entusiasta editore, e la sua vita semplicemente cambia.

< ... >

Leggi tutto l'articolo

Scarica la recensione in formato pdf  

Intervista a Maria Letizia Putti a cura di Michela Zanarella apparsa su

LogoFlipnews.png

pubblicata il 10 dicembre 2016

Editoria -  Maria Letizia Putti: "Questa storia è una rivincita" 

L’autrice romana Maria Letizia Putti torna ad affascinare i lettori con un nuovo romanzo dal titolo curioso ‘Lo scrittore non ha fame’ edito da Graphofeel, dopo il notevole successo della biografia romanzata de ‘La signora dei baci. Luisa Spagnoli’.  Il libro è frutto di un percorso di scrittura in costante evoluzione. Una scrittura in movimento, che lascia intuire la volontà di mettersi in gioco partendo dalla storia di un uomo qualunque, un bibliotecario pendolare con due grandi passioni: la scrittura e la musica. La sua quotidianità divisa tra lavoro, famiglia e amici, prende una direzione insolita, quando l’ispirazione prende il sopravvento e le parole si susseguono tra i fogli, fino a dare forma ad un romanzo. Arriva il confronto con un editore, la pubblicazione e l’inaspettato successo. E si sa che non sempre è facile gestire qualcosa che non si conosce fino in fondo. L’autrice ci porta ad intuire i dubbi, le paure, le gioie e le ambizioni di uno scrittore che scopre il sapore della fama, fino a perdere i riferimenti del proprio equilibrio. Verrà il momento di fare delle scelte. Un viaggio interiore ed esteriore tra le emozioni, che rivela luci ed ombre di una realtà non facile da comprendere. Incontriamo la scrittrice proprio per capire meglio che cosa l’ha portata a pubblicare questo libro.

< ... >

 
 Leggi tutto l'articolo

Scarica la recensione in formato pdf

 

 

Recensione a cura di Anisa Sijoni apparsa su

TuttaColpaDeiLibri

 

pubblicata il 2 dicembre 2016

Lo scrittore non ha fame – In libreria la nuova opera di Maria Letizia Putti

Con una scrittura semplice, fluida e concreta l’autrice Maria Letizia Putti ci introduce nella quotidianità di Andrea, bibliotecario pendolare con due grandi passioni: la scrittura e il jazz. La vita del protagonista è scandita da momenti  infamiglia, appuntamenti con gli amici, viaggi in treno per lavoro da Orvieto a Roma e viceversa, che diventano tempi di svago e osservazione costante dell’umanità. E’ proprio dagli atteggiamenti della gente, dalle loro espressioni che Andrea inizia a dare forma a pensieri scritti, riflessioni e a racconti più concreti, fino ad arrivare alla stesura di un libro. Irrompe un sogno che cambierà per sempre il corso degli eventi, fino a scoprire il fascino ambiguo della fama. La storia di un uomo qualunque che muta tra aspirazioni e desiderio di cambiamento, a riprova che non sempre il successo significa felicità.

 

< ... >

 

Leggi tutto l'articolo

Scarica la recensione in formato pdf

 

 

Graphofeed

Per raggiungerci

HomeTrailer

Il Barone dell'Alba

Le Chajim - Alla vita

Social Mum

Vai all'inizio della pagina