Login to your account

Username *
Password *
 
Il carrello è vuoto!

"Io e i miei piedi" (Graphofeel Edizioni, 2011) di Stella Stollo è un’opera acuta, che parte quasi in sordina, ma che esordisce con grande spontaneità da parte dell’autrice pronta a riconoscersi e a descriversi in un protagonista, sebbene maschile, dalle sembianze dei giovani del nostro tempo (e con tutte le caratteristiche di un giovane di buona famiglia del nostro tempo).

Mirco si è laureato in Economia e Commercio e cerca di programmare la propria vita sia sul lato professionale che personale, peccato che da questo ultimo punto di vista sembri meno assennato, in quanto a sistemarlo, spesso e volentieri ci pensano quelle che definisce: "le sue donne": sua madre Annalisa, imprenditrice vegetariana ed esigente, e la sua fidanzata Barbara, insegnante di buona famiglia e molto preparata. Sembrano andare quasi a braccetto, se non fosse che spesso determinati valori e modi di vivere e pensare possano scontrarsi nei modi e nelle situazioni più imprevedibili. In un primo momento il protagonista affronta una serie di disagi dovuti all’incertezza per il suo futuro, ai propri desideri non proprio corrispondenti a quelli di chi si aspetta da lui decisioni e progetti diversi. La mamma gli chiede di frequentare un Master, la fidanzata di realizzarsi per sposarlo. Due strade diverse che non troveranno un punto in comune, ma che creeranno al povero protagonista una serie di disagi e avventure spesso inaspettate, ma divertenti. Il giovane sembra quasi voler assecondare, in un modo o in un altro, entrambe le parti e si sente anche apparentemente felice e appagato di ciò, eppure qualcosa cambierà il suo destino: i suoi piedi! Come? Semplice: una patologia? Un’improvvisa e sconosciuta allergia? Un fastidio? Un problema di salute serio? Non si sa davvero, ma lo affronta con tutta la cautela e l’attenzione del caso, eppure... sarà proprio questa sua improvvisa problematica a deviare il suo percorso, a permettergli di ottenere una prospettiva di vita diversa, a cambiargli l’atteggiamento verso la vita e le persone. Il finale naturalmente è una sorpresa per tutti! Una storia che fa riflettere con leggerezza e umorismo, piacere e intelligenza. L’autrice ha dato prova di grande originalità, di indiscussa preparazione letteraria ed editoriale, di grande e originale creatività e pone al lettore una storia innovativa, inaspettata, divertente, interessante, che si lascia scoprire con semplicità e scorrevolezza, che sa cogliere la curiosità del lettore, pagina dopo pagina, fino alla fine. "Io e i miei piedi" di Stella Stollo è un libro che merita, che va acquistato, regalato, conservato, portato con se per riscoprire i valori della vita e l’importanza delle apparenti casualità che ne possono deviare il percorso con semplicità e naturalezza. Senza ansie o timori. E’ un libro che racconta un messaggio preciso e ben ponderato, che cerca ed ottiene attenzione e curiosità. Un libro spensierato che racconta una storia per tutti. Davvero per tutti.

sorgente: http://www.sololibri.net/


Freschi di stampa

PremioComo

Premio Stresa 2019

Dove siamo

hideVia Livio Andronico, 67

hideTel: 01234 567 89

hide@info@graphofeel.com

Orari

hideMon-Fri --------------------------- 8am - 5pm

hideSat      --------------------------- 7am - 6pm

hideSun     --------------------------- Closed

Seguici

Resta informato, seguici su questi social.

  

Iscriviti alla Newsletter